Ciambelline con glassa al limone

Piove. Piove. Piove.
Piove da giorni e la primavera, che dovrebbe già essere qui a farci striracchiare scaldandoci ai tiepidi raggi del sole, ancora si fa desiderare.
Resta il fatto che se in un negozio trovi un cestino di fragole che sembrano sorriderti, cosa fai? Non vorrai mica lasciarle lì per poi pentirti non appena oltrepassi la soglia di casa!
Il mio spiraglio di colore, e di primavera, me lo sono creata oggi con queste ciambelline.
La giornata è stata buia, uggiosa, umidiccia e pigra. Andrea era a casa con la febbre e la micia, come da proverbio, non si è mossa dal divano.
Con un divertente quadretto come questo, ad un certo punto ho guardato le fragole colorate che mi spiavano quando aprivo il frigorifero, e ho deciso che era assolutamente venuto il momento di utilizzarle per un dolcino che avevo da tempo in mente di fare.
Il risultato sono state otto ciambelline con glassa al limone, decorate con un ciuffetto di panna e delle fettine di fragola.
Con queste sono sicura che domani, pioggia o sole che sia, la giornata partirà con uno spirito diverso.

Ciambelline con glassa al limone

Tempo per la preparazione:
10 minuti per l’impasto
18 minuti per la cottura
10 minuti per la decorazione

Ingredienti per 8 ciambelline:
110 g di farina 00
70 g di fecola di patate
2 cucchiaini da caffè di lievito per dolci
85 g di zucchero
1 presa di sale
60 g di burro morbido
1 uovo
1 dl di latte
1 baccello di vaniglia

Ingredienti per la glassa:
50 g di zucchero al velo
1 cucchiaio di succo di limone

Per la decorazione:
qualche ciuffetto di panna montata
2 fragole

In una ciotola capiente montate una crema utilizzando lo zucchero, il sale e il burro.
Separate il tuorlo dall’albume e montate a neve quest’ultimo.
Tagliate longitudinalmente il baccello di vaniglia e ricavatene il contenuto che unirete alla crema di burro e zucchero.
A quest’ultima aggiungete il tuorlo e unite, poco alla volta, la farina mischiata alla fecola e al lievito.
Una volta ottenuto un impasto liscio incorporate il latte, continuando a mescolare delicatamente.
Dopo aver fatto assorbire il latte unite l’albume montato a neve.
Distribuite l’impasto negli stampi (io ne ho usato uno da 6 in silicone), fino a mezzo cm da bordo.
Cuocete in forno già caldo a 180° per 16/18 minuti (farà fede la famosissima “prova stecchino”).
Una volta pronti sfornateli, fateli raffreddare leggermente, poi toglieteli dagli stampi e metteteli su una gratella per fargli perdere umidità.
Quando saranno perfettamente freddi preparate la glassa mescolando, semplicemente, lo zucchero al velo e il succo di limone. Fate attenzione a non formare grumi.
A questo punto siete pronti per glassare le ciambelline, facendo cadere un po’ di glassa su ognuna di esse.
Per ultimo, lavate e asciugate le fragole. Togliete il picciolo e tagliatele a fettine sottili.
Montate la panna, e con questa riempite la cavità di ogni ciambellina. Sulla sommità disponete qualche fettina di fragola e non vi resta che sorridere e addentare, con soddisfazione, questo dolcetto che profuma di pasticcino.

Francine

 

Happy

Written By
More from Francesca Riva
Quiche lorraine
Se non avete mai assaggiato una Quiche lorraine dovreste rimediare immediatamente. Quella...
Read More
Join the Conversation

6 Comments

  1. says: Cri

    Ciao Francesca,
    eccomi qua, mi sono aggiunta al tuo bel blog e ora sbircio un po’ a destra e a manca, in attesa di conoscerti di persona l’8 giugno!!!

    Ma che micetto adorabile!
    Un bacio,
    Cri
    p.s.grazie di essere passata dalle mie parti 🙂

  2. Ciao Cristina!
    Non vedo l’ora che arrivi quel giorno! Dicevo prima a Tania che non posso proprio perdermi un’occasione in cui si gioca con i fornelli e si conosce tanta bella gente 😉
    Un abbraccio virtuale in attesa che arrivi quello reale!

    F*

    ps.l’adorabile micetta qualche settimana fa ha assassinato la mia peonia… -.-

  3. says: Sabrina

    O mio Dio mi sono innamorata!
    Ma che meraviglia di gatto…ma qui è tutta una meraviglia: le ricette, le tue presentazuioni, tutto!!!!
    Mi unisco ai tuoi lettori.
    Un abbraccio grande grande

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *