Marmellata di carote

Lo so, lo so… solo se l’ingrediente non è un agrume si deve chiamare composta, ma per questa volta perdonatemi: la marmellata di carote non sarebbe così buona se non la chiamassi così!

La scorsa settimana, parlando con Jo di prodotti di stagione, mi è tornata alla mente questa meraviglia che aveva preparato mio papà almeno una trentina di anni fa. Ricordavo perfettamente il colore incredibilmente vivace, il gusto dolce, e il fatto che pensare di rendere spalmabile una carota mi aveva divertita già quando ero una bambina.

Inutile dirvi che è bastato il ricordo per decidere di telefonare ai miei, recuperare la ricetta e mettermi ai fornelli!

Dal gusto un po’ retrò, che oltretutto a me piace da matti, trovo che questa marmellata (o composta che dir si voglia) sia decisamente adatta ad accompagnare cibi salati. Una fettina di formaggio, ad esempio, e un cucchiaino di questa crema brillante e vellutata sono un matrimonio d’amore a cui non saprete resistere.

Coraggio, fatevi tentare da questa golosità, e iniziate questo giovanissimo autunno mettendo sulle vostre tavole un trionfo di colore e  sapore!

Ps. Ringrazio la mia cara Carlina per aver gentilmente donato l’eccezionale formaggella di malga che vedete nelle foto!

marmellata-carote

Ingredienti:

1 kg di carote

600 g di zucchero

4 piccoli limoni bio

2 dl di acqua + l’acqua per lessare le carote

Pulite le carote, lavatele, pelatele e tagliatele a pezzi grossi.

Ponete le carote in una casseruola e ricopritele di acqua.

Mettete sul fuoco, coprite con un coperchio e fate bollire per circa un’ora a fuoco basso.

Mentre attendete che le carote siano pronte lavate i limoni, grattugiatene la scorza e spremetene il succo.

Prendete una casseruola in cui verserete lo zucchero, la scorza dei limoni e i 2 dl di acqua. Fate bollire fino a che non avrete ottenuto uno sciroppo trasparente.

Trascorsa l’ora scolate le carote lesse, trasferitele in un frullatore (o in un tumbler da frullatore ad immersione) e frullate.

Aggiungete le carote frullate allo sciroppo, unite il succo dei limoni e mescolate fino a rendere tutto omogeneo. Cuocete a fuoco medio ancora per circa una decina di minuti.

Una volta pronta versate la marmellata di carote in vasetti puliti e sterilizzati. Chiudete e mettete in forno a 125° per 25 minuti. In questo modo ultimerete la sterilizzazione.

Testo: Francesca Riva

Photo: Giovanna Hoang

Realizzazione della ricetta e food styling: Francesca Riva e Giovanna Hoang

formaggella_malga

Written By
More from Francesca Riva
Frollini alla zucca e cannella
Potrebbe sembrare bizzarro ai più, ma vi assicuro che la zucca si...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *