Bignè con crema di marroni e cioccolato

Nella mia famiglia, a novembre, inizia la serie infinita di onomastici e compleanni in famiglia e io, per far via ai festeggiamenti, inizio preparando i Bignè con crema di marroni e cioccolato. Pensandoci bene, però, potrei completare l’opera lasciando cadere su ogni pasticcino una violetta candita, che fa molto “dolcetto d’altri tempi”.

L’autunno è una stagione dolcissima che io adoro per tutti i prodotti che ci regala, quest’anno con particolare abbondanza. Le castagne, fin da quando ero piccina, mi mettono allegria. Piccole, tonde, dal colore caldo e con quel ciuffetto spinoso e innocuo che non può non strappare un sorriso alle anime semplici. Particolarmente versatili in cucina, sono spesso al centro di ritrovi conviviali intorno al fuoco o intorno ad una bella tavola imbandita.

La nostra amica Matilde, una foodblogger giovane e brillante che cura il proprio lavoro con delicata raffinatezza, ha pubblicato proprio ieri una ricetta in cui le castagne sono tra i protagonisti: Cortecce con castagne, funghi e cinghiale. Se siete curiosi di conoscere la ricetta vi consigliamo di andare a visitare il suo bel blog Madame Bistrò e di fare come noi: iniziate a pensare ad menù ideale per un giorno di festa!

Matilde porterà metaforicamente il primo piatto sulle vostre tavole, e noi arriveremo con il dessert.

Qualcuno desidera completare l’opera con un secondo piatto?

Sono sicura che, a questo punto, le idee non vi mancano.

Vi lasciamo, quindi, alla ricetta del dessert.

Godetevi l’autunno… e le castagne!

violette candite 2656_660

Ingredienti:

Per la pasta choux (bignè):

120 g di acqua

75 g di farina

60 g di burro

2 uova

1 pizzico di sale

Per la glassa:

150 g di cioccolato fondente

2 cucchiai di panna liquida

1 cucchiaio abbondante di olio di riso

Per il ripieno:

1 dl di panna liquida

2 cucchiai di crema di marroni

Per la decorazione:

violette candite

Procedimento per i bignè (questa ricetta è tratta dal libro: Pasticceria, le mie ricette di base. Di Maurizo Santin)

Fate bollire l’acqua in una casseruola, unendo il burro e il sale.

Setacciate la farina e aggiungetela all’acqua bollente che avrete tolto dal fuoco. Mescolate utilizzando una frusta da cucina.

Sempre mescolando, riportate la casseruola sul fuoco e continuate a cuocere (e a mescolare!) fino a quando l’impasto si staccherà dalle pareti del contenitore.

Lasciate intiepidire e aggiungete le uova una ad una. E’ importante che l’impasto sia tiepido per evitare che le uova si cuociano con il calore. Lavorate la pasta choux fino a quando non avrà incorporato perfettamente le uova.

Foderate una placca (o una teglia molto capiente) con della carta da forno.

Trasferite l’impasto in una tasca da pasticceria e formate delle piccole sfere (quanto piccole lo deciderete voi).

Cuocete in forno ventilato preriscaldato a 180° fino a quando i bignè saranno gonfi e dorati.

Sfornate e trasferite i bignè su una gratella, in modo da smaltire l’umidità residua.

Procedimento per la glassa:

Rompete il cioccolato in piccoli pezzi e scioglietelo a bagnomaria.

Aggiungete la panna e l’olio di riso.

Composizione:

Montate la panna e incorporate, molto delicatamente e mescolando con un movimento dal basso verso l’alto, la crema di marroni che aggiungerete un po’ alla volta.

Non è necessario zuccherare la panna, poiché sarà la crema di marroni ad addolcirla.

Riempite una sacca da pasticceria con la farcia.

Quando i bignè saranno freddi, praticate un piccolo foro alla base e farcite.

Colate un po’ di glassa al cioccolato ancora liquida, ma non troppo calda.

Una volta che la glassa inizierà a rapprendersi, posizionate sulla sommità del bignè una violetta candita o un solo petalo (regolatevi secondo il vostro gusto).

Ecco. A questo punto i vostri pasticcini elegantemente retrò saranno pronti e bellissimi!

Francesca e Giovanna

bigne castagne 2615_660

More from Francesca Riva

Zuppa inglese con pandoro

La zuppa inglese con pandoro è un dolce decisamente vintage, ma sempre...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *