Biscotti cioccolato e arancia

I biscotti cioccolato e arancia sono un classico della mia infanzia.

Durante le feste comparivano sempre e a prepararli eravamo io e mio papà. O meglio, mio papà li preparava e io, ogni volta, tentavo di convincerlo a cuocerli nel mio mitico Dolce Forno Harbert. Si finiva sempre per cuocerne un paio nel mio magico fornetto, giusto per farmi felice, e tutte le altre decine e decine nel forno di casa, diciamo per ragioni evidentemente pratiche.

Quest’anno, dopo svariati anni di età adulta distratta e troppo concentrata sui gingerbread, è rispuntata prepotentemente a galla questa tradizionale ricetta di famiglia. Li ho fatti da sola questa volta, mio papà è venuto solo per papparseli, e ho aggiunto un tocco personale alla ricetta, cosa che il papi mai e poi mai si sarebbe sognato di fare (lui è uno di quello che “Le ricette non si cambiano per nessun motivo, se sono così è perchè c’è un motivo.”).

A mia difesa devo precisare che le due microscopiche modifiche che ho apportato non riguardano l’impasto (non sia mai! Sacrilegio!) ma la forma dei biscotti e l’aggiunta di una glassa leggermente aromatizzata all’arancia.

Già, perchè il sacro testo originale comanda che, una volta steso l’impasto, venga semplicemente tagliato a strisce di 3×6 cm, ma io ho rispolverato antichi stampini “cimelio”, ormai scuriti e macchiati dal tempo, affascinanti e con all’attivo centinaia di biscottini.

Come se non bastasse, ho aggiunto un tocco che rende l’aspetto di questi biscotti un po’ più natalizio: la glassa bianca all’arancia.

Siccome questi sono i biscotti che facevo da bimba, ho pensato di rendere l’operazione glassa semplice anche per i bimbi. Niente sac à poche quindi, ma semplicemente degli stecchini.

Basterà immergerli nella glassa e far colare questa sorta di colla dolce e bianchissima, formando piccole perline da distribuire sulla superfice dei biscotti.

Ok, non sarà una ricetta degna della più alta pasticceria, ma sicuramente vi darà molte soddisfazioni.

Ingredienti per circa 35 biscotti di media grandezza:

Per l’impasto:

200 g di farina 00

50 g di fecola

1 cucchiaio da tè di lievito per dolci

1 uovo

1 pizzico di sale

la buccia grattugiata di un’arancia

125 g di burro a temperatura ambiente

125 g di zucchero a velo

100 g di cioccolato fondente tritato (in pezzi irregolari, non troppo grandi)

Per la glassa:

1 albume a temperatura ambiente

170 g di zucchero a velo

1 cucchiaio di succo d’arancia

Procedimento:

In una ciotola unite la farina, il lievito e lo zucchero a velo.

Setacciate.

Aggiungete la buccia dell’arancia precedentemente grattugiata.

Mescolate.

Sciogliete il sale nell’uovo, sbattendolo leggermente.

Unite l’uovo salato agli ingredienti.

Impastate in maniera grossolana e, a questo punto, aggiungete il cioccolato.

Impastate ancora velocemente e, su una superficie di lavoro leggermente infarinata, formate un panetto con l’impasto. Ricopritelo con della pellicola per alimenti.

Fate riposare il panetto in frigorifero per circa 1 ora.

Trascorso questo tempo, togliete il panetto dal frigorifero e aspettate una decina di minuti, in modo che l’impasto diventi più semplice da lavorare.

Sul piano di lavoro, sempre leggermente infarinato, stendete l’impasto con un mattarello. Tenete uno spessore di circa mezzo centimetro.

Con delle formine per biscotti, coppate la pasta.

Adagiate i vostri futuri biscotti su una placca ricoperta di carta da forno, e fateli riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Una volta freddi, cuoceteli in forno già caldo a 180° per 10/12 minuti.

Tenete conto che la presenza del cioccolato tritato nell’impasto tende a scurire i biscotti anche da crudi, quindi fate molta attenzione a non esagerare con la cottura o i biscotti diventeranno piuttosto amari. Il consiglio è di controllare spesso durante la cottura.

Una volta cotti, sfornate i biscotti e fateli raffreddare su una gratella.

Mentre i biscotti riposano, preparate la glassa:

Setacciate lo zucchero a velo.

Montate l’albume con delle fruste elettrice (o in una planetaria).

Quando l’albume inizierà a montare, aggiungete  lo zucchero a velo, un cucchiaio alla volta.

Continuate a lavorare fino a quando avrete ottenuto un composto bianchissimo e lucido.

Aggiungete il succo d’arancia.

Decorazione:

Quando i biscotti saranno perfettamente freddi e la glassa sarà pronta, munitevi di uno stecchino (un semplicissimo stuzzicadenti andrà benissimo), intingetelo nella glassa e, su un piatto, iniziate a fare qualche prova.

Fate cadere qualche piccola goccia di glassa dalla punta dello stecchino, in modo da creare delle palline bianche.

Una volta che vi sembrerà di aver raggiunto un buon risultato, passate alla decorazione dei biscotti.

Intingete lo stecchino nella glassa e iniziate a creare una fila di perline sul profilo dei biscotti. Il contrasto tra la glassa bianca e il biscotto scuro renderà immediatamente più belli i vostri dolcini.

Lasciate che la glassa si asciughi, e per propiziare questa operazione è importante che mettiate a “riposare” i biscotti su una gratella, in modo che rimangano perfettamente piatti (o la glassa colerà, rovinando il vostro lavoro) e non sovrapposti.

A questo punto potete decidere cosa fare: preparare un tè o una cioccolata per intingere immediatamente i biscotti, trasformarli in un regalo confezionandoli in una bella scatola di latta, sgranocchiarne uno di nascosto mentre urlate alla vostra famiglia: “Sembrano buoni. Li metto via e ce li mangiamo domani a colazione!”

In ogni caso, divertitevi e buone feste!

Francesca e Giovanna

More from Francesca Riva

Tortillas con spaccatella Ursini e capperi fritti

Ci sono molti modi per iniziare un fine settimana dedicato al relax...
Read More

Rispondi