Brioches feuilletées e crema all’arancia

Ci sono periodi in cui ti senti girare in un frullatore tanti sono gli impegni, gli spostamenti, le cose da fare, da rifare e quelle che, in qualche modo, vorresti riuscire a fare. Il rimedio, in questi casi, per me è sempre lo stesso: una colazione fatta con calma, magari con una teiera piena rasa e un paio di Brioches feuilletées e crema all’arancia.

Pur beurre. Ecco la parola magica che consola gli animi agitati, i fisici stanchi, le menti che non si riposano mai, nemmeno un secondo.

L’idea di un dolce sfogliato in una mattina assolata, ma ancora freddina, mi fa pensare a Parigi, alle vacanze e questo basta per creare mentalmente un’atmosfera che mi ridà sprint.

Dopo aver trovato e prontamente acquistato una confezione di Brioches feuilletées Picard, ho iniziato a pensare che avrei dovuto abbinarci qualcosa di assolutamente degno. E cosa c’è di meglio di una crema semplice e meravigliosamente buona?

Avendo poco tempo è difficile riuscire a trovarne anche per mettersi a preparare una sfoglia come si deve, rispettando i tempi di posa, piegando e ripiegando, coccolando l’impasto come se stessimo coccolando noi stessi. Trovo quindi che la soluzione ideale sia affidarsi a prodotti di ottima qualità, come quelli Picard, che riducono drasticamente i tempi lasciando intatti gusto e soddisfazione.

Dopo aver estratto la confezione con ben quattro Brioches, ho rispolverato la ricetta di Cinzia per la crema all’arancia e mentre le brioches si scongelavano e cuocevano io ho preparato tutto quel che serviva per accomodarmi, poche decine di minuti dopo, e gustarmi una colazione perfetta!

Il merito di questa perfezione va a Cinzia e a Picard ma, visto che sicuramente conoscete il marchio Picard, sommetto che vi state chiedendo chi è Cinzia.
Ebbene, Cinzia è la mamma di Emilia, la mia amica di Messina che il destino, dopo lunghi giri, ha trasferito in una splendida casetta a cinquecento metri da casa mia, facendomi un regalo meraviglioso. Cinzia è una donna forte, solare e, particolare non irrilevante, cucina in maniera fenomenale! I pranzi e le cene da lei a Falcone ce li ho tutti ancora perfettamente impressi nella mente… e nelle papille gustative! Capita che, il Natale scorso, Cinzia venga a passare le feste da Emilia e in questa occasione i festeggiamenti hanno preso il via in maniera esaltante! Tra le varie leccornie preparate da Cinzia durante una cena natalizia c’era anche questa crema per accompagnare il panettone. “Questa mi piace proprio, e la faccio spessissimo.” Disse l’artefice presentando in tavola una ciotola traboccante di crema super golosa!

Cara Cinzia, grazie per avermi fatto assaggiare questo “velluto”, grazie per la ricetta che credo farò anche io spessissimo d’ora in poi!

vassoio colazione

Ingredienti per 4 persone:

1 confezione di Brioches feuilletées Picard

4 dl di latte

4 tuorli

10 g di farina

40 g di zucchero

1 bacello di vaniglia

4 cucchiai di succo d’arancia

Procedimento:

Mettete a bollire il latte unito al bacello di vaniglia tagliato longitudinalmente.

In una ciotola unite i tuorli e lo zucchero. Montate con uno sbattitore fino a ad ottenere un composto bianco e spumoso.

Setacciate la farina e unitela, poco alla volta, al composto di uova e zucchero. Fate attenzione a non creare grumi durante questo passaggio.

Togliete il bacello dal latte ormai caldo.

Versate a filo il latte sul composto spumoso e, mescolando con una frusta a mano, amalgamate gli ingredienti. Cuocete a fuoco dolce fino a che la crema non sarà soda.

Unite ora il succo d’arancia.

Coprite la crema appoggiando un foglio di pellicola per alimenti sulla superficie e lasciate raffreddare.

Francine e Jo

NB. la ricetta di Cinzia prevede del Mandarinetto (fatto da voi o acquistato) al posto del succo d’arancia. Io vi ho suggerito la versione analcolica per la colazione, ma il mio consiglio è di assaggiarle entrambe.

brioches feuilletees Picard

 

 

 

More from Francesca Riva

Oppale, una birra “belga” in Veneto

In questo mese il nostro Giro d’Italia ci porta in provincia di...
Read More

3 Comments

  • Ecco, in un attimo mi hai trasportato in un itinerario che è partito da Milano, è passato per Parigi e si è fermato in Sicilia…io posso solo immaginare cosa debba essere questa crema preparata con le arance siciliane, o con il mandarinetto fatto con gli agrumi “di giù”….io anche senza brioches, me l mangerei a cucchiaiate da sola 😉

Rispondi