Riso e latte alle ciliegie con acqua di fiori d’arancio

Riso e latte alle ciliegie con acqua di fiori d’arancio è un dolcino semplice, bello, che profuma d’estate e per la cui preparazione non serve accendere il forno.

I fornelli sì però, quelli li dovete accendere. Del resto nella vita, si sa, non si può mica avere tutto.

Secondo me questo dessert è del tipo che potrebbe dividere il mondo in due: chi si commuove anche solo alla vista di un vasetto, chi inorridisce anche solo a nominarglielo. Io, come potete immaginare, faccio parte della prima squadra.

La preparazione è semplice come gli ingredienti che si utilizzano e, ad essere sinceri, servono un po’ più di cinque minuti per prepararlo -diciamo quasi un’oretta più il tempo per far raffreddare-, ma davvero non volete divertirvi neanche un po’?

Quando affonderete il cucchiaino in un vasetto di questo riso e latte dal profumo floreale sarete in procinto di godervi un dessert fresco, cremoso, dolce al punto giusto, con una punta di asprezza data dalle ciliegie e dal gusto fascinoso dei fiori d’arancio.

Fossi in voi non aspetterei a mettermi all’opera.

Ingredienti per 4 vasetti:

Per il riso e latte:

500 g di latte (scegliete quello che utilizzate normalmente, che sia scremato e intero poco importa visto il prossimo ingrediente)

200 g di panna liquida

100 g di riso (meglio se arborio, ma anche l’originario può dare grandi soddisfazioni)

100 g di zucchero bianco

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di pasta di vaniglia (io uso da anni quella splendida di Tutte le spezie del mondo )

Per le ciliegie all’acqua di fiori d’arancio:

200 g di ciliegie

1 cucchiaio stracolmo di zucchero di canna

1 cucchiaino (o un po’ meno o un po’ di più, a seconda del vostro gusto) di acqua di fiori d’arancio

la buccia di mezzo limone non trattato (fate attenzione a non prendere la parte bianca, o trasferirà un gusto amarognolo alle ciliegie)

Preparazione:

Per il riso e latte:

Trasferire il latte, la panna e il sale in una casseruola con rivestimento antiaderente. Portate a bollore tenendo la fiamma bassa.

Raggiunto il bollore aggiungete il riso e mescolate. Fate cuocere per 10 minuti e poi aggiungete lo zucchero.

Fate cuocere, sempre a fiamma bassa, fino a quando il riso sarà ben cotto e il liquido si sarà rappreso in una sorta di crema lenta. Ricordatevi di mescolare spesso durante la cottura. Da quando avrete versato il riso nel liquido di cottura potrebbero volerci ancora circa 30 minuti per arrivare ad avere dei chicchi morbidi e una giusta cremosità.

Una volta pronto il riso aggiungete la pasta di vaniglia, amalgamate e trasferite la base del vostro dessert in vasetti o bicchieri.

Calcolate che sopra al riso e latte andrete a posizionare le ciliegie, quindi non riempite fino all’orlo i contenitori che avete scelto per servire questo dessert perchè dopo questa fase vi servirà ancora spazio.

Fate raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero – avendo cura di coprire i vasetti così che la superficie del riso e latte non si indurisca.

Per le ciliegie all’acqua di fiori d’arancio:

Mentre il riso cuoce potete dedicarvi alla preparazione delle ciliegie.

In una padella mettete le ciliegie che avrete lavato accuratamente e a cui avrete tolto il nocciolo e il picciolo.

Versatevi anche lo zucchero di canna e aggiungete le scorze di limone.

Accendete la fiamma, cuocete le ciliegie fino a quando lo zucchero sarà sciolto e avrà creato un liquido profumatissimo e viscoso mescolandosi al succo delle ciliegie. Basteranno pochi minuti dato che la frutta deve rimanere consistente, senza disfarsi.

Togliete le ciliegie dal fuoco e lasciatele raffreddare. Una volta raggiunta la famosissima temperatura ambiente, aggiungete l’acqua di fiori d’arancio e mescolate.

Composizione del dolce:

Una volta che il riso e latte sarà ben freddo nei vasetti, aggiungete le ciliegie con il loro succo profumatissimo e servite.

Written By
More from Francesca Riva
Datteri con mascarpone e speck
L’ultimo dell’anno, il fatidico giorno in cui si saluta l’anno “vecchio”, non...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *