Zuccotto con panettone

Vedo preparare lo Zuccotto con Panettone da anni nella trasmissione di Jamie Oliver dedicata al Natale, ma solo quest’anno mi sono decisa a provarlo… a gennaio!

Non perché l’idea o la ricetta non mi convincessero, ma perché durante le festività c’era sempre già altro in programma, e quando in Natale era ormai passato accantonavo completamente tutto quello che aveva avuto a che fare con il Natale. Errore. Errore. Errore.

Quest’anno, poiché torri di panettoni ancora perfettamente confezionati campeggiano indisturbate e un po’ traballanti nei pressi della mia cucina, ho pensato che era giunto il momento di dare una degna destinazione a questo dolce natalizio un po’ fuori stagione e sfruttare l’ormai conosciutissima ricetta di Jamie.

La cosa che mi piace delle trasmissioni di quell’uomo è che guardandole si entra quasi uno stato di trance: lui esegue le ricette mentre ti spiega tutto come se fosse tuo fratello nella tua cucina, usa prodotti assolutamente facili da reperire e semplici da lavorare e tu, appena parte la sigla alla fine della puntata, ti alzi automaticamente da dove sei seduta e, se non facessi uno sforzo per risvegliarti dalla trance, ti dirigeresti in cucina a rifare subito quello che ha appena finito di fare lui.

Come funziona questa cosa? Non lo so. Saranno tutti quei colori, tutto quel dinamismo, quel disordine apparente saggiamente distribuito in una cucina che sembra il paese dei balocchi posizionato in una bolla di luce che ubriaca.

Comunque sia, tornando al nostro zuccotto, va detto che questo dolce è davvero un gioco da ragazzi. Inutile specificare che se avete ospiti golosi lo apprezzeranno tantissimo e che, se avete bimbi che trotterellano per casa, saranno felici di imbrattarvi di gelato e cioccolato la cucina preparando questo dessert con voi.

Gli ingredienti, secondo il mio parere, sono assolutamente personalizzabili. Io, infatti, ho seguito i gusti dei frequentatori della mia tavola, prendendo spunto dalla ricetta originale.

Che dite? Siete curiosi di sapere cosa ho messo e come ho fatto?

Ringraziando Jamie per l’ottimo spunto, vi lascio alla ricetta.

Zuccotto- gelato-panettone

Ingredienti per 4 zuccotti di piccole dimensioni:

4 grandi fette di panettone

500 g di gelato alla panna

2 cucchiai di gocce di cioccolato

2 cucchiai di zenzero candito (o la frutta candita che preferite)

100 g di frutti di bosco (o della frutta fresca che preferite)

1 bacello di vaniglia

2 cucchiai di confettura di frutti di bosco (o fragola, o quel che preferite)

Per la copertura:

200 g di cioccolato (io ho preferito utilizzare quallo bianco, ma voi scegliete liberamente quello che più amate)

ciliegie da cocktail

Procedimento:

Munitevi di 4 ciotoline di vetro dai bordi regolari.

Foderatele letteralmente con un foglio di pellicola per alimenti, facendola aderire perfettamente alla superficie interna delle ciotoline.

Tagliate il panettone in modo da ricavare delle fette (anche piccole e irregolari, non ha importanza) alte circa mezzo centimetro.

Con queste fette (o pezzetti) foderate tutta la superficie interna delle ciotole, esattamente dove avete precedentemente sistemato la pellicola. Abbiate cura di creare una copertura uniforme di panettone, eliminando eventuali buchi con altri pezzetti di dolce.

Una volta conclusa questa fase, diluite i due cucchiai di confettura con un cucchiaio di acqua.

Spalmate un leggero velo di questo composto sopra la superficie della cupola di panettone.

Jamie Oliver suggerisce di versare anche un po’ di Marsala o Porto sui bordi del panettone, in modo da farlo colare in tutta la cupola. Io, in questa specifica occasione, ho saltato questo passaggio, ma se non ci sono bambini tra gli ospiti che consumeranno questo dessert, potete tranquillamente aggiungere questa leggera nota alcolica alla vostra preparazione.

Veniamo ora al ripieno.

Incidete il bacello di vaniglia e raschiatene in contenuto con la punta di un coltello.

In una ciotola mettete tutti gli ingredienti e mescolateli delicatamente per non rovinare i frutti.

Se il gelato fosse troppo duro, passatelo per un minuto al defrost in un forno a microonde. Deve raggiungere una consistenza facilmente lavorabile, ma non deve assolutamente essere sciolto!

Riempite le cupole di panettone con il composto gelato e livellate bene con una spatola.

Ricoprite con un altro foglio di pellicola per alimenti e ponete in freezer per un paio d’ore. La ciotolina, ovviamente dovrà essere posizionata con la parte larga (cioè quella del dolce) verso l’alto.

Una volta trascorso il tempo gli zuccotti sono pronti per essere decorati e serviti.

A questo punto togliete i dessert dal congelatore.

Togliete la pellicola e posizionateli sui piatti.

Rompete in pezzi il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria.

Fate colare il cioccolato sugli zuccotti, distribuendolo in quantità eque.

Posizionate la proverbiale ciliegina su ogni zuccotto e servite.

Assicuratevi che gli zuccotti non siano troppo duri al momento di servirli, né sul punto di scongelarsi completamente.

Francine

zuccotto-panettone-fetta

NB. Jamie Oliver utilizza il cioccolato nella ricetta originale, ma questo ingrediente in purezza presenta un problema: il cioccolato si raffredderà in men che non si dica, creando rapidamente uno strato spesso e duro.

Il mio consiglio personale è di mescolare al cioccolato fuso una piccola quantità di olio di riso. In questo modo la copertura rimarrà più morbida, lucida e più facilmente lavorabile.

In alternativa potete preparare e utilizzare anche una ganache al cioccolato.

 

Written By
More from Francesca Riva

Il frigorifero

Il frigorifero è il protagonista della rubrica Kitchen-Tech di oggi. Il XIX...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *