Tartellette fantasma

E’ chiaro che una festa non è una festa se non c’è almeno un dolcino, e nella ricorrenza in cui il grande tormentone è “Dolcetto o scherzetto?” io ovviamente arrivo con il dolcetto.

Niente di mostruoso, o di spaventoso o di particolarmente horror. Quest’anno vi propongo una ricetta super super super facile per preparare delle tartellette fantasmagoriche, nel vero senso della parola.

Da Casper in poi, diciamocelo, i fantasmini lenzuolini non sono più riusciti a fare troppa paura neanche ai bambini, e questi che stiamo per preparare, fatti con della crema che si fa in un lampo e che ha una gran base di mascarpone, probabilmente spaventerebbero solo un dietologo rigoroso.

Gli ingredienti sono pochi e il procedimento è così semplice che vi consiglio di preparare questi pasticcini con i vostri figli, nipoti, bimbi di amici e amici vari. Forse la vostra cucina alla fine di questo esercizio di pasticceria non sarà più perfettamente lucida, ma ricordatevi che è condividendo la gioia della festa che la festa prende vita!

Non mi resta che scrivervi la ricetta e consigliarvi di andare a comprare gli ingredienti che vi mancano, perché Halloween è vicinissimo e io vi auguro di divertirvi davvero tanto quest’anno.

Ingredienti per più di 30 tartellette dal diametro di circa 3 cm:

Per la frolla:

250 g di farina 00

100 g di zucchero a velo

125 g di burro a temperatura ambiente

1 uovo a temperatura ambiente

1 pizzico di sale fino

La buccia grattugiata di un limone non trattato

Per la crema:

250 g di mascarpone

50 g di panna fresca da montare

1 cucchiaio abbondante di zucchero a velo

½ baccello di vaniglia

Per decorare:

30 g di cioccolato fondente

Procedimento:

Per le tartellette:

Setacciate la farina.

Unite la buccia di limone alla farina.

Sbattete leggermente l’uovo con il sale e unite alla farina.

Aggiungete anche il burro e iniziate a impastare (potete impastare a mano o utilizzando una planetaria).

Continuate fino a quando l’impasto sarà liscio e compatto.

Formate un panetto con la frolla, avvolgetelo in un foglio di pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Una volta trascorso il tempo del riposo, togliete la frolla dal forno, lasciatela a temperatura ambiente per 10 minuti poi infarinate leggermente il vostro piano di lavoro e stendetela con il mattarello.

Ricordatevi di stendere la frolla con uno spessore il più regolare possibile, in modo da non avere problemi durante la cottura.

Con uno stampino tondo dal diametro di circa 4 cm (io ho utilizzato i bordi di un semplicissimo bicchierino da liquore) formate dei cerchi con cui andrete a foderare le pareti imburrate degli stampi per tartellette. Ricordatevi di costruire bene i bordi, tenendo un’altezza regolare per i bordi. E’ importante, in questa fase, non maneggiare troppo i dischetti di frolla, o tenderanno a scaldarsi e a rendere difficoltosa l’operazione.

Cuocete le tartelette in forno già caldo a 180° – modalità statico – per circa 12 minuti, fino a colorazione.

Una volta pronte le tartellette, sfornatele e fatele raffreddare prima di sformarle e lasciarle riposare su una gratella, così che perdano tutta l’umidità residua.

Per la crema:

In una terrina sufficientemente grande versate il mascarpone, la panna, lo zucchero e il contenuto della mezza bacca di vaniglia che avrete precedentemente raschiato con la punta di un coltellino.

Lavorate con una frusta, inizialmente con delicatezza per amalgamare gli ingredienti, poi con più energia per formare una crema liscia e corposa.

Versate la crema in una tasca da pasticcere che chiuderete alle sommità, poi lasciate in frigorifero a riposare per almeno 15 minuti.

Montaggio e decorazione:

Quando le tartellette saranno ben fredde e sarà giunto il momento di farcirle e decorarle, sciogliete a bagnomaria il cioccolato.

Una volta terminato anche questo passaggio, prendete la tasca da pasticcere con la crema e tagliate l’estremità d’uscita creando un foro dal diametro di circa 1,5 cm.

Farcite le tartellette formando coni irregolari, con diversi sbuffi e con l’estremità a punta, proprio come se fossero quelle iconiche illustrazioni dei fantasmini che capita di vedere spesso nel web con l’avvicinarsi di Halloween.

Quando tutte le tartellette saranno farcite, date un volto ai vostri fantasmini cremosi intingendo uno stecchino nel cioccolato sciolto, disegnando bocca e occhi sulla sommità dello sbuffo di crema bianca.

E’ più facile a farsi che a dirsi, ve lo assicuro!

Conservate i fantasmini in frigorifero – meglio se in un contenitore con coperchio – fino al momento di presentarli ai vostri ospiti.

Vi assicuro che vedrete scomparire questi fantasmi in men che non si dica.

Written By
More from Francesca Riva
Zuppa inglese con pandoro
La zuppa inglese con pandoro è un dolce decisamente vintage, ma sempre...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *