Biscotti lavanda, miele e limone

Biscotti alla lavanda, miele e limone: ricetta coraggiosa per sfatare la sbagliatissima convinzione che questo fiore, utilizzato nei cibi, lasci un retrogusto che ricorda un po’ il baule della nonna (per dirla in maniera gentile).

Un paio di settimane fa sono tornata in Provenza, uno dei luoghi più straordinari che io abbia mai visitato.

Già in un altro post dello scorso anno, sempre dedicato a questa regione della Francia, tentavo di descrivere l’esplosione di colori, profumi e sapori che travolge non appena si mette piede in quelle terre che, sicuramente, conservano una particolare magia. Non credo che si riesca, a parole, neanche ad avvicinarsi a ciò che si sente vibrare sulla pelle mentre si passeggia in paeselli silenziosi che sembrano immobili da generazioni, o mentre si contempla una natura incontaminata e pulsante.

Inutile, forse, sprecare righe che potrebbero apparire vuote, lontane, ma un po’ di Provenza ve la voglio regalare con una ricetta.

I biscotti che vi propongo oggi vedono come protagonista un ingrediente che, spesso, in Italia fa storcere il naso non appena lo si sente nominare, ma che è parte integrante dei paesaggi, dell’aria e dei colori di quella terra: la lavanda.

Questo fiore dal profumo intenso e vagamente canforato, ha un carattere decisamente forte e proprio per questo motivo è necessario affrontarlo un po’ alla volta, soprattutto se avete palati non avvezzi a simili “frequentazioni”.

Basterà essere cauti con le dosi e un nuovo viaggio sensoriale vi colpirà piacevolmente attraverso questi biscotti dall’aroma delicato e, allo stesso tempo deciso.

Se siete incuriositi da questa ricetta, beh… non vi resta che procurarvi gli ingredienti, iniziare ad impastare e infornare!

biscotti lavanda-miele-limone 1

[tabs_container]
[list type=”arrow”]
[li]300 g di farina 00[/li] [li]2 cucchiaini di lievito per dolci[/li] [li]100 g di zucchero bianco[/li] [li]1 pizzico di sale fine[/li] [li]1 uovo intero + 1 tuorlo[/li] [li]150 g di burro a temperatura ambiente[/li] [li]50 g di miele millefiori[/li] [li]1 limone bio[/li] [li]2 cucchiaini di fiori di lavanda officinale (assicuratevi che i fiori siano adatti allo scopo)[/li] [/list]
[list type=”arrow”] [li]Lavate il limone e grattugiatene la buccia, evitando di levare anche la parte bianca sottostante.[/li] [li]Mischiate il lievito alla farina e setacciate accuratamente in una ciotola.[/li] [li]Unite lo zucchero, il sale, la buccia di limone, la lavanda e mescolate con cura.[/li] [li]Aggiungete il burro a tocchetti (vi ricordo che deve essere a temperatura ambiente), l’uovo intero più un tuorlo, il miele.[/li] [li]Impastate con cura fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea a cui darete la forma di un panetto.[/li] [li]Avvolgete, quindi, il panetto di frolla in un foglio di pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per circa 30 minuti.[/li] [li]Trascorso il tempo levate la frolla dal frigorifero.[/li] [li]Infarinate una spianatoia o il vostro piano di lavoro, infarinate anche un mattarello e stendete la pasta dandole uno spessore di circa 1/2 cm.[/li] [li]Con un coppapasta formate dei biscotti che adagerete, tenendoli ben distanziati, su una teglia precedentemente rivestita con carta da forno.[/li] [li]Cuocete in forno (preferibilmente statico) già caldo a 180° per circa 8 minuti.[/li] [li]Vi consiglio di non far colorire troppo questi biscotti, in modo da poter maggiormente apprezzare gli aromi (lavanda, limone e miele) che caratterizzano la frolla.[/li] [li]Fate raffreddare su una gratella.[/li] [li]Una volta pronti, potete adagiare questi biscotti in un vaso a chiusura ermetica in modo da conservarne la fragranza per qualche giorno.[/li] [/list]
[/tabs_container]

Che ne dite? Vi piace questo assaggio di Provenza?

Francine

biscotto-lavanda-miele-limone 2

 

 

 

 

Written By
More from Francesca Riva
Tagliatelle black and white
La ricetta delle tagliatelle black and white non racconta semplicemente un piatto,...
Read More
Join the Conversation

2 Comments

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *