Pumpkin pie tradizionale

Avete mai assaggiato una Pumpkin pie?

Perchè il fine settimana sta per iniziare ed è assolutamente necessario pensare a un dolce per crogiolarsi un po’ in una coccola da week-end. Quindi perchè non cimentarsi in una preparazione della tradizione americana che è perfettamente in sintonia (e in tinta) con questo autunno sfolgorante? Sì, è anche un bel po’ piovoso, ma basta guardarsi intorno per accorgersi dei colori che formano tappeti sui marciapiedi o arazzi fiammeggianti sulle cime di alberi e cespugli.

In ogni caso, che amiate o no questa stagione, la Pumpkin pie è la soluzione.

Il dolce che vi proponiamo oggi è l’unione di due ricette tradizionali: la sweet pie pastry, e una farcia classica.

Per l’impasto, che sarà la base della pie, ci siamo ispirati a una ricetta di Donna Hay, mentre quella della farcia l’ho presa da uno dei miei libretti di cucina preferiti. Il volumetto si intitola Buon Appetito America, Ricette e ricordi di un’americana in cucina, di Laurel Evans. Era venduto come inserto in un numero della rivista Sale&Pepe del 2011, e contiene una quantità di ricette semplici e buonissime.

Vi avverto subito che se siete a dieta questo non è un dolce che si può inserire nel vostro programma alimentare quotidiano.

Nell’impasto ci sono ingredienti come il burro e lo strutto. So che quest’ultimo può suonare strano e vagamente spaventoso per molti, ma vi assicuro che non c’è motivo per inorridire. Fidatevi della ricetta e NON eliminatelo o la sweet pie pastry diventerà durissima, più utile per costruire la base del presepe – ormai imminente – più che quella di un dolce.

La farcia contiene, tra gli altri ingredienti, panna, uova e una buona dose di zucchero (che forse è l’unico ingrediente di cui potete diminuire un po’ la quantità).

Il mio consiglio – di chi ha soprattutto voglia di preparare un dolce più che di mangiarselo tutto in un sol boccone, come nelle fiabe – è quello di invitare un buon numero di amici a casa. Ci penseranno loro a condividere con voi le calorie di una pumpkin pie che definirei generosa, sia per gli ingredienti che per il gusto intenso e avvolgente.

Se amate particolarmente i dolci di questo tipo e la zucca è l’ingrediente protagonista nelle vostre cucine in questa stagione, vi suggerisco di leggere anche la ricetta della Crostata di zucca e cioccolato di Giorgio Locatelli , un post che abbiamo pubblicato durante il primo anno del nostro blog.

Poi fateci sapere quale delle due vi è piaciuta di più.

Ingredienti:

Per la pasta (sweet pie pastry):

450 g di farina 00

75 g di zucchero semolato

1 cucchiaino di sale

125 g di burro freddo tagliato a cubetti

75 g di strutto freddo

un cucchiaio di aceto di mele (noi abbiamo usato il succo di limone perchè Andrea, mio marito, è allergico all’aceto)

125 ml di acqua ghiacciata

burro fuso e zucchero a velo q.b. per lucidare la pasta prima della cottura

Per la farcia:

450 g di polpa di zucca già cotta al forno (a 200° per circa 30/35 minuti)

200 g di zucchero di canna

1 cucchiaino di zenzero in polvere

1 cucchiaino di cannella in polvere

la punta di un cucchiaino di noce moscata (possibilmente grattugiata appena prima dell’utilizzo)

1 presa di sale fino

160 g di panna liquida

160 g di latte vaccino (meglio se intero)

3 uova grandi

Procedimento:

Per la pasta:

In una terrina versate la farina, lo zucchero e il sale.

Aggiungete il burro e lo strutto e pizzicate tutti gli ingredienti con le dita in modo da ottenere un composto fatto di grosse briciole di impasto.

Aggiungete l’aceto (o il succo di limone) e l’acqua ghiacciata.

Impastate fino a quando l’impasto sarà compatto e liscio.

Stendete la pasta su un piano di lavoro leggermente infarinato.

Ricavatene un disco con cui foderare uno stampo (ben imburrato, mi raccomando) della pie. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Costruite un bordo alto poco meno di 1 cm. Le dimensioni che consigliamo per lo stampo (a cerniera sarebbe meglio per questioni di praticità) vanno dai 20 ai 24 cm di diametro.

Con gli stampini a forma di foglia create tanti piccoli biscotti che distribuirete sul dolce per ultimarlo.

Spennellate questi ultimi con il burro fuso, e con un setaccio ricopriteli di zucchero a velo.

Fate riposare in frigorifero, per almeno 30 minuti, lo stampo foderato di pasta e i biscottini.

Cuocete i biscottini prima della pie, in forno statico già caldo a 200°, per circa 8 minuti o fino a colorazione.

Una volta pronti metteteli a raffreddare su una gratella.

Iniziate a cuocere anche la base della pie, ricoprendo la pasta con un foglio di carta da forno su cui posizionerete uno strato di fagioli secchi (in questo modo la pasta non si gonfierà in cottura). Ricordatevi di posizionare lo stampo nel ripiano basso del forno. Cuocete per circa 20/25 minuti (con il forno sempre statico a 200°, come per i biscottini a forma di foglia). Trascorso il tempo della prima cottura, estraete lo stampo dal forno.

Per la farcia:

In una casseruola ampia e con i bordi alti mescolate la polpa di zucca cotta e ridotta in purea (basta schiacciarla con una forchetta), lo zucchero, il sale e le spezie in polvere.

Lavorate su una fiamma bassa e mescolate fino a quando vedrete che il composto inizia a sfrigolare e quasi a bollire. Continuate a mescolare fino a quando il composto sarà lucido e compatto.

A questo punto versate quest’anima speziata della farcia in un frullatore.

Frullate aggiungendo, piano piano, il latte e la panna.

A questo punto fermate il frullatore, aggiungete un uovo e ricominciate a frullare. Fermate e azionate di nuovo il frullatore all’aggiunta di ogni uovo.

Composizione della Pumpkin pie:

Versate la farcia pronta nel guscio di pasta che avete precotto.

Ultimate la cottura del dolce, sempre in forno statico già caldo a 200°, per circa 30 minuti.

Noterete che, durante la cottura, la farcia tenderà a gonfiarsi, soprattutto sui bordi. Se l’interno vi sembrerà più simile a un budino come consistenza, siate felici perchè è proprio così che deve essere.

Una volta pronta, sfornate la pie e lasciatela raffreddare perfettamente prima di toglierla dalla teglia.

Posizionate il dolce sul piatto con cui lo presenterete e aggiungete i biscottini, formando una sorta di corona intorno a tutto il perimetro della pie.

La tradizione americana consiglia di servire la pumpkin pie accompagnandola con della panna montata.

Noi, ovviamente, non possiamo che essere d’accordo con questo abbinamento, e non paghe aggiungiamo anche una tazza di tè nero fumante.

Francesca e Giovanna

More from Francesca Riva

Coniglietti di Brisée con in pancia l’ovetto

L’altra notte, tornando a casa dopo una cena, ho trovato un coniglietto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *