Panzanella

E’ da un po’ che ci penso e oggi a pranzo ho deciso che era arrivato il momento giusto per gustarmi felicemente una bella panzanella!
Di cosa sto parlando? Di un piatto fresco composto da ingredienti che, anche solo a vederli, fanno estate!
Colori, profumi e ingredienti di una semplicità che Beppe Bigazzi non esiterebbe a definire “commovente” si mescolano in una pietanza che al solo nominarla mette allegria… figuriamoci a mangiarla!

La prima volta l’ho assaggiata a casa di Luca, il mio amico di Castiglioncello (Li) con cui in 15 anni ho condiviso, oltre ad una fantastica amicizia, una quantità indicibile di ricette, ore e ore passate a cucinare insieme e a parlare di buonissime pappe assaggiate qui e là.
Stamattina ho fatto l’appello degli ingredienti e, sicura che ci fossero tutti, ho contattato l’esperto (Luca, ovviamente…) per ripassare con lui l’esatta ricetta che più tardi avrei preparato e che ora vi propongo.
Va detto, per onore del vero, che le versioni di questo piatto sono varie. Diciamo che io oggi ho preparato la versione che preferisco, forse quella più leggera, ma è chiaro che ognuno può sperimentare come meglio crede.

Panzanella

Ingredienti per 2 persone:
4 grosse fette di pane casereccio (l’ideale sarebbe quello senza sale, tipico della Toscana)
2 pomodori ben maturi
2 cetrioli
1 mazzolino di basilico fresco profumato
1 bicchiere scarso di acqua
2 cucchiai di aceto (io ho utilizzato un aceto di mele del Trentino)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 pizzico di sale

(La versione ufficiale prevederebbe qualche anello di cipolla cruda, e in alcune zone si aggiunge anche del tonno sgocciolato o dei filettini di acciuga fatti a pezzi. Io oggi non ho utilizzato nessuno di questi ingredienti appena citati, ma voi sentitevi liberi di aggiungerli, se vi va.)

Prendete le fette di pane, spezzettatele grossolanamente, ponetele in una ciotola e versatevi sopra il bicchiere d’acqua.
Mescolate e lasciate in ammollo per un paio di minuti.
Una volta assorbita l’acqua strizzate il pane con le mani e sbriciolatelo.
A me piace che i pezzi di pane rimangano un po’ consistenti, quindi non esagero nè con la macerazione nell’acqua nè nello sbriciolare.
Lavate i pomodori, privateli dei semi e tagliateli a tocchetti non troppo piccoli.
Sbucciate i cetrioli e tagliateli ricavandone dei cubetti più o meno della misura dei tocchetti di pomodoro.
Lavate il basilico, scegliete le foglie migliori e spezzettatele con le dita.
Unite tutti gli ingredienti al pane ammollato e condite con l’aceto, l’olio e il sale.
Mescolate delicatamente il tutto… e gustate!

Francine

Panzanella cesto

NB. Trattandosi di una ricetta che presenta pochissimi ingredienti, è ovvio che più saranno di qualità quelli che sceglierete di utilizzare, meglio riuscirete ad apprezzare questa pietanza.

Questa ricetta è stata pubblicata anche su Donna In.

Written By
More from Francesca Riva
Avocado toast
Il brunch sta al week end come l’uovo sta all’avocado toast. Ebbene,...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *