Torta salata con peperoni e caprino

Ci piace pensare che i colori rendano la vita e le persone più belle e luminose, e proprio pensando agli incontri che colorano le nostre giornate abbiamo preparato questa torta salata con peperoni e caprino.

Quando l’ho presentata in tavola mi sono stati rivolti sguardi dubbiosi, poiché sulle prime tutti erano convinti che si trattasse di un dessert, ma io stavo servendo questa colorata prelibatezza all’inizio di un pranzo.

E’ stato divertente dover rassicurare tutti, ed è stato ancora più divertente vedere i miei ospiti così sorpresi e, subito dopo, particolarmente soddisfatti.

Mi sono innamorata della poliedricità di questo piatto, del suo essere allegro, invitante, semplice e scherzoso.

C’è un’altra cosa di cui mi sono innamorata, e sono i coloranti naturali CHR HANSEN, per mezzo dei quali il gioco di colori e contrasti è stato possibile.

Questi preziosi ingredienti, che rappresentano la nuova frontiera riguardo l’innovazione naturale in campo alimentare, derivano da alimenti naturali, sono versatili e di semplice utilizzo.

I prodotti CHR HANSEN, variopinti e così pieni di possibilità, ci sono stati presentati da Fabrizio, un amico che sprigiona luminosità e colore da tutti i pori.

Noi e Fabrizio condividiamo la passione per i colori, le sfumature, e quel guizzo di originalità che tinge le giornate con toni sempre differenti e, senza dubbio, mai banali.

Quindi, caro Fabri, questa variopinta torta salata non può che essere dedicata a te.

 

Torta salata ai peperoni 660-7635

Una base di sfoglia, una farcia di peperoni rossi arrostiti,

Ingredienti:

una confezione di pasta sfoglia (oppure della sfoglia preparata da voi)

4 peperoni rossi di media misura

2 cucchiai di pangrattato

1 rametto di timo fresco

1/2 cucchiaino di colorante naturale CHR HANSEN alla Carota

300 g di caprino

1/2 cucchiaino di colorante naturale CHR HANSEN alla Spirulina

1 presa di sale

2 cucchiai di olio evo + 1 cucchiaino per spennellare la sfoglia

Procedimento:

Iniziate dedicandovi ai peperoni.

Lavateli, asciugateli e metteteli, interì e così come sono, su una teglia foderata di carta da forno.

Mettete in forno a 200° per circa 30 minuti.

Quando i peperoni saranno flosci e raggrinziti, togliete la teglia dal forno, copritela con un foglio di alluminio per alimenti e lasciate riposare per altri trenta minuti.

A questo punto sfilettate i peperoni, togliendo buccia, semi e picciolo.

Posizionate le falde pulite in uno scolapasta e lasciate che venga eliminato il liquido in eccesso.

Mentre attendete, occupatevi della sfoglia.

Stendete la pasta tirandola, molto delicatamente, con un mattarello.

Foderate con la sfoglia una teglia (noi ne abbiamo utilizzata una stretta e lunga, ma scegliete la forma che preferite), cercando di creare dei bordi regolari.

Con i rebbi di una forchetta bucherellate qua e là la base di sfoglia. Coprite con un foglio di pellicola per alimenti e mettete la teglia in frigorifero fino al momento della farcitura.

Una volta che i peperoni avranno smesso di rilasciare liquido (questo procedimento assicura maggiore digeribilità all’ortaggio) trasferiteli in un tumbler per frullatore ad immersione.

Aggiungete  il pangrattato, le foglioline di timo fresco, un pizzico si sale e un cucchiaio di olio evo.

Frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.

Estraete dal frigorifero la teglia con la sfoglia e farcite con la crema di peperoni.

Con un pennellino ungete i bordi di sfoglia.

Infornate, in forno ventilato già caldo a 180° per circa 30 minuti.

Una volta che i bordi della sfoglia saranno gonfi e dorati, togliete la torta salata dal forno e fate raffreddare completamente.

Nel frattempo mescolate con una spatola i caprini con il colorante naturale alla Spirulina e un cucchiaio di olio evo. Dovrete formare una crema morbida, senza grumi, e dal colore uniforme.

Trasferite il composto in una sacca da pasticcere con una bocchetta tonda e larga circa un centimetro.

Quando la torta salata sarà perfettamente fredda, iniziate a decorare la superficie producendo, in modo regolare, piccolo sbuffi di crema di caprino.

Una volta terminata questa operazione, posizionate la torta in frigorifero per pochi minuti, in modo che la crema al caprino si rapprenda un po’.

La torta sprigionerà meglio i suoi aromi se consumata a temperatura ambiente.

Ricordiamo che la sfoglia, se tenuta troppo in frigorifero, potrebbe assorbire umidità e perdere la croccantezza. E’ quindi preferibile ultimare la torta con il caprino poco prima di servirla.

Francesca e Giovanna

Torta salata ai peperoni 660-7621

Written By
More from Francesca Riva

Torta di grano saraceno

La pioggia di oggi, che sta facendo una doccia un po’ troppo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *