Focaccine alla zucca e semi di papavero

Le focaccine alla zucca e semi di papavero sono buone sempre, ma visto che ci avviciniamo ad Halloween, sono anche particolarmente in tema per i colori che presentano.
Arancione e nero, infatti, sono i colori che caratterizzano la famigeratissima notte delle streghe. In realtà le origini antichissime di questa festività europea (e non americana, come invece molti credono erroneamente) scelgono questi colori in base al fatto che l’arancione evoca i colori dell’autunno, che saluta definitivamente la stagione estiva rigogliosa e dispensatrice di frutti, mentre il nero è il colore che simboleggia il buio e il riposo dell’inverno.

Se c’è una cosa che mi diverte in cucina è impastare.
La manipolazione degli impasti ha qualcosa di terapeutico perchè se sei nervosa ti aiuta a calmarti, se sei stanca ti aiuta a scovare le enrgie rimaste, se sei un po’ giù ti si risolleverà il morale grazie al fatto che, una volta conclusa la fatica, l’impasto che stai lavorando si trasformerà sicuramente in qualcosa di fragrante!

 Io le ho preparate oggi e devo dire che Jo, che era con me, le ha apprezzate particolarmente.
Provatele anche voi!

focaccine-alla-zucca

Ingredienti:

250 g di farina 00
50 g di farina Manitoba
150 g di zucca (polpa)
6 g di lievito di birra fresco
2 dl di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di zucchero
1,5 cucchiaini di sale fine
4 cucchiai stracolmi di semi di papavero
sale nero di Cipro (facoltativo)
albume qb

Prendete la zucca già sbucciata e mettetela in forno a cuocere ( a 200° per circa 20 minuti) fino a che non diventerà morbida e sarà possibile schiacciarla con la forchetta. Vi sconsiglio di non lessarla altrimenti durante la cottura assorbirebbe troppa acqua e renderebbe, poi, l’impasto delle focaccine troppo umido.
In una ciotola mescolate le farine con il sale.
Nell’acqua tiepida sciogliete il lievito e lo zucchero. Aggiungete l’olio e unite tutti questi ingredienti alle farine.
Iniziate ad impastare in modo grossolano aiutandovi con un cucchiaio di legno, poi unite la zucca ridotta in purea (che non dovrà essere bollente, altrimenti annullerà l’effetto del lievito).
Procedete quindi impastando energicamente per qualche minuto, fino ad ottenere una pasta elastica e omogenea.
Create una palla con l’impasto, infarinatela e ponetela in una ciotola che coprirete con un panno leggero.
Lasciate lievitare per un paio d’ore in un luogo al riparo da correnti d’aria e da forti fonti di calore.
Trascorso questo tempo, senza reimpastare, mettete la pasta su una spianatoia infarinata e dividete l’impasto in 12 parti.
Con ognuna di queste parti formate una pallina che schiaccerete delicatamente sul palmo della mano fino a farla diventare un dischetto (non preoccupatevi se i contorni non saranno regolarissimi) alto circa un centimetro.
Posizionate un foglio di carta da forno su una placca e ponetevi i dischetti di pasta destinati a trasformarsi in fantastiche focaccine.
A questo punto coprite nuovamente con uno strofinaccio e lasciate lievitare per una trentina di minuti.
Prendete l’albume e, con l’aiuto di una forchetta, sbattetelo leggermente.
Spennellate con quest’ultimo la superficie dei dischetti e cospargete con i semi di papavero, pressandoli poi con le dita, delicatamente.
Se vi va potete unire anche un pizzico di sale nero di Cipro.
Infornate in forno già caldo a 200° per circa 15 minuti.

Il mio consiglio è di consumare queste focaccine alla zucca ancora tiepide, magari accompagnandole con del gorgonzola cremoso.

Francine

Written By
More from Francesca Riva

Torta salata con peperoni e caprino

Ci piace pensare che i colori rendano la vita e le persone...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *